“Una Coppa pulita”

28 03 2009

Pubblichiamo l’intervista a Danny Jordaan, presidente del Comitato organizzatore di Sudafrica 2010, realizzata da Stefano Piazza per il Manifesto

Danny Jordaan

Danny Jordaan

Danny Jordaan, presidente del Comitato organizzatore di Sudafrica 2010, è a Milano per presentare la Confederations Cup di giugno e lo stato dei lavori per i Mondiali del prossimo anno. La prima Coppa del Mondo organizzata da un Paese africano è alle porte e l’ex insegnante-calciatore-attivista anti-Apartheid-dirigente dell’Anc (57 anni), vuole correggere l’immagine di una nazione disorganizzata e in ritardo circolata con l’avvicinarsi dello storico traguardo. I ritardi, in alcuni casi, erano reali come a Port Elizabeth (che è la città natale di Jordaan e ha perso la Confederations Cup) ma per lo più si tratta di problemi comuni a ogni organizzatore di grandi eventi. Basti pensare a Pechino 2008 o, per guardare a casa nostra, a Italia ’90, con gli ultimi «ritocchi» fatti in corsa la mattina della giornata inaugurale. Leggi il seguito di questo post »

Annunci




Pioggia di dollari per i trasporti del 2010

24 11 2008
ferrovie in Sudafrica

Ferrovie in Sudafrica

Investimenti per oltre 15 miliardi di dollari, soprattutto nello sviluppo di arterie stradali e infrastrutture della mobilità, sono stati annunciati oggi dal ministro dei Trasporti sudafricano, Jeff Radebe. I lavori dovranno essere terminati entro il 2010 per consentire l’utilizzo delle nuove infrastrutture durante i Mondiali, per i quali si attendono nel Paese oltre 450.000 visitatori.

Fonte: Misna





Inaugurata a Johannesburg la prima sede africana di “Greenpeace”

14 11 2008

L’organizzazione ambientalista ‘Greenpeace’ ha inaugurato ieri a Johannesburg la sua prima sede in Africa e avviato una campagna contro i cambiamenti climatici. Tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009, verranno aperti altri due uffici a Kinshasa (Congo) e Dakar (Senegal). “Nostra priorità saranno la lotta ai cambiamenti climatici, la deforestazione e la pesca illegale” ha detto il direttore esecutivo per il continente, Amadou Kanoute, secondo cui il Sudafrica, “in qualità di paese emergente e 14° al mondo per quantità di emissioni di gas serra, deve prendere la guida di questa battaglia” e chiedere che i paesi in via di sviluppo mettano a disposizione le risorse necessarie “per sostenere la lotta alla deforestazione e preservare i diversi ecosistemi presenti nel continente”. Leggi il seguito di questo post »





A rischio “sfratto” gli immigrati vittime della xenofobia sudafricana

14 08 2008

Restano con il fiato sospeso migliaia di immigrati africani in sei campi di accoglienza nella provincia di Gauteng che, secondo disposizioni ufficiali, dovranno essere chiusi domani; ieri l’Alta corte di Pretoria ha respinto un ricorso presentato da organizzazioni non governative contro la chiusura dei centri dove sono rimasti i più deboli e senza appoggi, mentre la maggioranza è riuscita a trovare una sistemazione o è rientrata in patria. Leggi il seguito di questo post »





Sudafrica, una nazione tristemente divisa

14 08 2008

Quale Sudafrica ospiterà i Mondiali 2010? A due anni dal calcio d’inizio della manifestazione, Lux Mantambo, editorialista del Mail&Guardian, traccia un profilo impietoso della Rainbow Nation, un Paese ancora incapace di superare le divisioni del passato. Vi proponiamo l’amara riflessione del giornalista sudafricano, pubblicata ieri sul sito mg.co.za.

Guardando le Olimpiadi di Pechino, non posso non invidiare i cinesi. Mi pongo una domanda: sapremo noi, come sudafricani – il popolo appassionato di sport che pretendiamo di essere – mostrare una simile compattezza quando i media e i turisti verranno da noi per il più grande momento di gloria dell’arena sportiva mondiale? Ho paura di no, e in questo articolo vi spiegherò perché.

La ragione per la quale invidio i cinesi è che sono impressionato dal loro patriottismo e dal modo in cui sono andati incontro ai Giochi come una nazione, cogliendo questa occasione come un’opportunità per rilanciare un Paese su cui grava ancora l’accusa di violazione dei diritti umani. Leggi il seguito di questo post »





Venti tenori per il Sudafrica

10 08 2008

Sarà la risposta sudafricana agli internazionali “Tre Tenori”, con in più danze sfrenate a mo’ di cheerledears, T-shirt dedicate a Madiba e canzoni in Xhosa. Insomma, un mix tra la classicissima opera lirica e le tradizioni etniche nazionali per i “Venti Tenori”, il coro in fieri che si esibirà nelle nove città di Sudafrica 2010 prima del calcio d’inizio delle partite. Leggi il seguito di questo post »





Caro prezzi: annunciato un programma a sostegno dell’agricoltura

10 08 2008

All’indomani di uno sciopero nazionale che ha portato migliaia di gente in strada in tutto il Sudafrica per protestare contro il rincaro dei prezzi, il governo ha annunciato un piano d’interventi a medio e lungo termine per sviluppare un energico programma agricolo sostenibile in risposta alle esigenze del Paese. Leggi il seguito di questo post »