Bastoni e canti rivoluzionari: gli operai del Green Point Stadium assalgono la polizia

22 09 2007

Se non fosse per i bastoni branditi e per la ferita alla testa riportata da un poliziotto, sembrerebbe quasi un corteo folkloristico. Ma lo sciopero degli operai edili del Green Point Stadium di Cape Town è stato tutt’altro che una pacifica manifestazione di protesta.

Mercoledì scorso la manodopera del cantiere dello stadio che ospiterà una delle semifinali di Sudafrica 2010 ha infatti incrociato le braccia e preso d’assalto gli uffici della polizia, rompendo le finestre a colpi di pietre, tra canti di protesta.

Gli operai rivendicano migliori condizioni di lavoro, in particolare l’attivazione di un servizio bus che colleghi il cantiere del Green Point Stadium con la stazione centrale della città, distante diversi chilometri. Un problema già sollevato nel giugno scorso, rivelano dal sindacato, che la ditta appaltatrice dei lavori non si è ancora impegnata a risolvere.

Il cantiere, chiuso dopo lo sciopero, riaprirà la prossima settimana. Resta tuttavia il rischio che i tempi per la costruzione dello stadio non vengano rispettati: il comitato per i Mondiali di Cape Town smentisce, ma il direttore dei lavori Andrew Fanton non è altrettanto ottimista.

Graziana Urso

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: