Premio letterario ad un testo in “afrikaans”

22 06 2007

Per la prima volta un libro scritto in ‘afrikaans’ ha vinto il ‘Sunday Times Fiction Prize’, prestigioso premio letterario attribuito ogni anno a un autore sudafricano: si tratta di di ‘Aggat’ di Marlene van Niekerk, scrittrice impegnata a descrivere il Sudafrica post-apartheid e la quotidiana lotta della sua popolazione per venire a patti con la nuova realtà dopo la fine della segregazione razziale.

Usando questa lingua germanica occidentale che si sviluppò fra i coloni boeri e i lavoratori portati nella Colonia del Capo dalla Compagnia Olandese delle Indie Orientali tra il 1652 e il 1705, Marlene van Niekerk ha messo al centro del suo libro una badante nera, che si chiama appunto Agaat, impegnata ad assistere nella sua lenta agonia una donna bianca di 67 anni completamente paralizzata.

I giurati hanno deciso di assegnare il riconoscimento alla van Niekerk, nata a Tygerhoek nel 1954 e attualmente docente universitario di ‘afrikaans’, perché la sua storia narra di “oppressione, liberazione, amore e perdita”. Secondo la giuria l’opera potrà diventare un punto di riferimento della narrativa contemporanea, perché finisce per “trascendere ogni senso di appartenenza a qualsiasi lingua, località e persino cultura”.

(fonte: misna.org)

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: